iPhone 7, Apple. Due nomi che non hanno bisogno di presentazioni, hanno dominato il mercato per anni e rimangono stabilmente in cima alle classifiche di vendita. Il genio di Steve Jobs purtroppo ci ha lasciato orfani troppo presto, ma la casa di Cupertino continua a sfornare nuovi prodotti e noi andremo a provare uno dei top di gamma attuali, l'ultima versione di colui che ha solcato la via per tutto il settore degli smartphone: iPhone 7.

Apple iPhone 7 back

DESIGN E DOTAZIONE

Andando ad aprire la confezione, iPhone 7 non ci regala grandi sorprese: sono presenti le classiche cuffiette bianche, un caricabatterie Lightning da 1A ed un adattatore per jack audio 3.5mm. Subito un'indicazione della prima modifica fatta da Apple, la rimozione del jack audio standard.
Prendiamo in mano lo smartphone cercando di capire quanto è diverso dal vecchio iPhone 6, ma non ci sono grandissime novità. Il posto occupato dal jack audio ora è di proprietà del microfono principale nascosto da una griglia, lo speaker principale rimane invece al suo posto così come la porta Lightning. Niente di rivoluzionario anche sul retro, dove la fotocamera ora è parzialmente più protetta dalla scocca. La fotocamera anteriore invece è stata spostata per ospitare il secondo speaker di sistema.
iPhone 7 possiede la certificazione IP67, dichiarato quindi resistente alla polvere ed all'acqua, ma la garanzia non lo copre dai danni causati dai liquidi. Apple ha dovuto apportare qualche modifica per migliorare la resistenza del prodotto, come dotare di una piccola guarnizione lo slot SIM, ma soprattutto ripensare il funzionamento del tasto Home. Qualcuno non sarà molto contento di questa ultima feature: il tasto ora non è più cliccabile ma ha un sensore tattile che riconosce la pressione del dito su tre diversi livelli di intensità, che però non funziona se il tocco è fatto indossando guanti o utilizzando oggetti di sorta.

DISPLAY

Le dimensioni del display di iPhone 7 rimangono quelle del precedente modello, 1334x750 pixel per 4,7 pollici di diagonale. Lo schermo però ora supporta la gamma di colori DCI-P3, che fa fare un salto di qualità all'immagine se il contenuto è compatibile. Al solito il bilanciamento dei colori, la luminosità ed il contrasto sono gestiti perfettamente. Apple ha inserito anche il 3D Touch che riconosce l'intensità della pressione del dito.

Uno dei punti di forza di iPhone 7 e di tutta la gamma Apple è sempre stata la qualità della fotografia e delle fotocamere. In questo modello è stata rinnovato il posteriore, che resta di 12 MP in rapporto 4:3 con diaframma 1.8f ma ora è dotato di stabilizzazione ottica. Quindi migliora sensibilmente la qualità d'immagine sia in foto che in video, con la possibilità di registrare in time-lapse e slow motion, ad una risoluzione massima a 4k con 30 fps.
La qualità delle foto è se possibile migliorata. L'immagine risulta dettagliata, con un ottimo bilanciamento dei colori, e soprattutto incrementano le prestazioni in condizione di scarsa luminosità e di notte. E' stata introdotta attraverso iOS10 la possibilità di scattare immagini con applicazioni di terze parti, per gli utenti a cui piace un minimo di customizzazione del proprio dispositivo.

AUDIO E NAVIGAZIONE

iPhone 7 rimane con i soliti piccoli problemi nel reparto audio. La capsula auricolare rimanda un suono corposo che però a volte viene distorto quando il volume è elevato (già di base è settato su valori alti). Il vivavoce ora può contare su due speaker e ne beneficia molto. La qualità audio rimandata dalle cuffiette fornite nella confezione è ottima.
I nostri controlli riguardo ricezione della rete e di Wi-Fi sono andati molto bene. Il modulo LTE supportato da iPhone 7 sostiene fino a 450MbpS in download, rendendolo più fluente nell'utilizzo intensivo di dati.

PRESTAZIONI

Per quanto riguarda le prestazioni dell'hardware, iPhone 7 è dotato di un A10 fusion quadcore con coprocessore di movimento M10. La RAM installata è di 2 GB. Alla prova non riscontriamo miglioramenti enormi, se non nella maggiore velocità di apertura delle app. Questo perchè l'Apple A10 Fusion è stato costruito pensando ad un'alta efficienza di lavoro, con i due core più potenti utilizzati in situazioni di sfruttamento maggiore dell'hardware e i due meno potenti nell'utilizzo quotidiano di base.
Apple non è notoriamente fan delle batterie di grandi capacità, fama confermata dalla nuova batteria di iPhone 7 di "soli" 1960 mAh. L'autonomia rispetto ad iPhone 6/6s è sicuramente aumentata, alla prova abbiamo potuto sfruttare 6 ore e mezzo di utilizzo a pieno assicurato anche dall'efficienza del processore e dal sistema di risparmio energetico migliorato con iOS10. Rimane il confronto con competitor come Samsung Galaxy S8 e LG G6, che sono dotati di batterie da almeno 3000 mAh.

Apple iPhone 7 front back

CONCLUSIONI

Cosa c'è da dire su questo Apple iPhone 7, per concludere? Bene, ma secondo noi si poteva fare di più. Ci sono stati dei miglioramenti, ma non eccezionali soprattutto se andiamo a vedere concorrenti come LG G6, Samsung Galaxy S8 o Huawei P10. Le prestazioni hardware sono state migliorate, così come la resistenza dell'oggetto e la parte fotografica. Il design è rimasto praticamente identico a iPhone 6s, ma da Apple ci aspettiamo sempre qualcosa in termini di creatività. Le brutte notizie vere e proprie vengono da alcune modifiche che sul lungo periodo ci hanno dato fastidio, come il ripensamento del tasto home (in situazioni di freddo intenso si usano i guanti, non potremo usare quindi lo smartphone?) e la scomparsa del jack audio 3.5mm che costringe all'utilizzo di adattori non comodi.

Controllate le nostre offerte per Apple iPhone 7:

Apple iPhone 7 256GB Gold