Il 28 aprile 2017 è diventato disponibile in tutti gli store fisici e online l'attesissimo Samsung Galaxy S8, nuovo top di gamma della casa di produzione sudcoreana. Samsung aveva annunciato grandi innovazioni per questo nuovo modello, e diciamolo subito: non ha deluso le nostre aspettative, anzi siamo rimasti piacevolmente sorpresi dai progressi compiuti. La spinta verso un netto miglioramento è comprensibile vista la agguerrita concorrenza di smartphone come LG G6 e Huawei P10, modelli talmente performanti che il nuovo Galaxy S8 dovrà risultare davvero convincente per poter imporsi come leader di questa fascia di prezzo.

Samsung Galaxy S8 front


DESIGN


La prima impressione è fondamentale per un prodotto come uno smartphone, e Samsung si è particolarmente impegnata per trovare un design futuristico ed accattivante per il suo nuovo Galaxy S8. Il risultato è eccellente: è stato mantenuto lo stile fatto di linee morbide e curve dolci, che in combinazione con il vetro Gorilla Glass 5 (caratterizzato dallo smussamento laterale) utilizzato per lo schermo del cellulare permette di snellire la figura altrimenti imponente dello smartphone. Infatti, le generose dimensioni sono 150 x 68 x 8 mm, tali che ci potrebbe volere qualche giorno per chi non è abituato ad adattarsi alla presa dello smartphone.
I materiali usati da Samsung sono pregevoli: già accennato il Gorilla Glass 5, che non solo copre interamente lo schermo di 5.8 pollici ma lo salva anche dall'80% delle cadute in condizioni standard; la scocca invece è interamente in metallo. Unico neo derivante dalla scelta dei materiali è un po' di scivolosità nella presa laterale del telefono, a cui si può tranquillamente riparare con l'utilizzo di una cover.
Inoltre il nuovo Galaxy S8 ha la certificazione IP68,  che vuol dire che lo smartphone è protetto integralmente non solo dalla polvere ma anche da immersioni in acqua fino a 3 metri, che lo rende adatto ad un utilizzo estivo al mare o in piscina senza preoccupazioni.

DISPLAY

Lo schermo del Galaxy S8 è grande 5.8 pollici ed ha una incredibile risoluzione 2960x1440 pixel con formato 18.5:9 e 570 PPI. Il lavoro fatto sul display è impressionante, ed i valori di luminosità e contrasto sono da record. E' possibile leggere tranquillamente sotto il sole a picco o in altre situazioni solitamente estreme per la visualizzazione su schermo. Inoltre l'impatto delle performance del display sui consumi non sono eccessive, che sono rimasti simili a quelli del precedente modello Galaxy S7.
E' inoltre presente la tecnologia Always On, la feature che permette di visualizzare notifiche di mail, messaggi e chiamate nonostante la maggior parte dello schermo sia effettivamente spento. Anche in questo caso c'è stato un ulteriore miglioramento in termini di luminosità delle parti dello schermo accese, ed ora è capace di rilevare ed adattarsi alla luminosità naturale dell'ambiente che ci circonda. Il consumo di Always On è rimasto costante alle vecchie versioni, circa 1% di batteria all'ora.

PRESTAZIONI

Le prestazioni del Galaxy S8 sono da leader di mercato nella fascia di prezzo. Samsung non si è voluta risparmiare ed ha utilizzato il suo processore di punta Exynos Serie 9 8895 octa-core a 2.3 GHz, diretto concorrente del Qualcomm Snapdragon 835 utilizzato da alcune rivali. La grande potenza di questo processore incredibilmente non va ad impattare nelle temperature massime raggiunte dallo smartphone, che nella nostra prova risultano al massimo di 32° e leggermente più basse dei diretti concorrenti come LG G6.
La RAM è di 4 GB ed il sistema ne occupa circa la metà, ma anche al massimo dell'utilizzo non si riesce a saturare l'intera memoria. Ancora non si è reso necessario quindi per Samsung il passaggio ai 6GB di RAM (così come le concorrenti anche loro rimaste ai 4), rimandato molto probabilmente alla prossima versione. La GPU è una Mali-G71, anche questa considerata come top di gamma.
Il risultato complessivo è uno smartphone dalle performance superlative anche in sessioni di forte stress per l'hardware: le nostre prove fatte con le app più impegnative (giochi come Real Racing 3 ad esempio) mostrano la mancanza totale di lag e completa fluidità di lavoro da parte del dispositivo.

AUTONOMIA

La batteria in dotazione al Galaxy S8 è da 3000 mAh, una scelta non eccellente frutto probabilmente di un compromesso per potersi impegnare di più su altri componenti. Nonostante questa scelta, il processore Exynos 8895 dovrebbe consumare il 40% in meno rispetto al processore nonostante le prestazioni migliori, e alla prova pratica si ottiene una media di 4.5 ore di utilizzo dello schermo pienamente acceso per ogni ciclo di batteria. Suggeriamo di sfruttare molto la funzionalità Always On, che facilita la gestione veloce delle notifiche con un consumo di batteria molto inferiore.
C'è da considerare che i concorrenti come LG e Huawei hanno in dotazione batterie leggermente più capienti, e per quanto siano minime le differenze hanno un'autonomia più grande.

FOTOCAMERA

Per quanto riguarda l'importantissimo aspetto delle fotocamere, Samsung ha seguito due strade differenti. La fotocamera posteriore è rimasta quasi invariata rispetto al precedente modello S7, con una dotazione di 12 MP e una apertura f1.7. Un grosso aiuto e miglioramento però arriva dai nuovi algoritmi di gestione dello scatto che portano lo smartphone a scattare delle ottime foto sia nei dettagli che nello spettro cromatico. Il rendimento è spettacolare soprattutto di notte, in cui non si hanno mai problemi a scattare fotografie illuminate e senza problemi di contorni sfocati.
E' stato fatto invece un grande lavoro fatto nella parte anteriore. Il Galaxy S8 monta una fotocamera da 8 MP con anch'essa apertura focale f1.7 migliorando drasticamente le prestazioni ed assicurando scatti e selfie precisi e luminosi in ogni situazione. Nella nostra prova è risultato difficile "forzare" la telecamera ad uno scatto mosso. In più sono state inserite altre feature interessanti come l'autofocus e il riconoscimento del volto.

SOFTWARE

Samsung non ha voluto stravolgere la già ottima e collaudata interfaccia del modello Galaxy S7, a parte qualche semplificazione per l'UI. La base è Android Nougat 7.0, su cui è sviluppato Samsung Experience 8.1. L'utilizzo è sempre fluido sia nei menu principali che nella navigazione web, con Chrome che è perfettamente integrato nel sistema. Anche l'app nativa di gestione della fotocamera è di semplice utilizzo e molto veloce e precisa.
La novità presente in Galaxy S8 è Bixby, un assistente virtuale (ispirato ai vari Cortana o Siri) che però è ancora un po' azzoppato nel suo funzionamento e necessita di uno sviluppo importante già previsto nei prossimi mesi.


Samsung Galaxy S8 front back

CONCLUSIONI

Non c'è che dire, Samsung ha fatto un ottimo lavoro col Galaxy S8. I miglioramenti sono evidenti sotto molti punti di vista, a partire dal display fenomenale fino ad arrivare alla nuova fotocamera anteriore, che rendono questo modello il leader incontrastato del settore. Il design è quello che tutti noi abbiamo imparato ad apprezzare, i materiali sono pregevoli sia al tatto che alla vista, e la potenza dell'hardware ha portato il Galaxy S8 in cima ai punteggi di performance di AnTuTu.
La fascia di prezzo in cui si colloca questo smartphone è sicuramente una delle più alte, ma possiamo dire che per questo gioiello ne vale la pena.



A questo punto, non vi resta che controllare le nostre offerte per il Samsung Galaxy S8:

Offerta Samsung Galaxy S8 Silver

Offerta Samsung Galaxy S8 Black